Solo quest'anno si contano più di 300 ragazzi coinvolti, tutti riuniti in un luogo che ha attraversato la storia dell'innovazione dell'intero Alto Adige, cambiando numerose volte nome, ma non la sua natura: il Noi Techpark. “Chi è qui in questo momento ha già vinto”. In questo modo ha esordito Mario Farias, Project Manager, durante la premiazione del progetto di alternanza scuola-lavoro, svoltasi il 28 maggio 2019 ...continua

Un progetto che ha visto partecipi oltre 300 ragazzi provenienti dalle scuole superiori di tutta Bolzano e provincia, due classi delle quali proprio dell'IISS Galileo Galilei, indirizzo Scienze Applicate 3I e 3L. Mario ha fatto i complimenti a tutti i ragazzi, trasmettendo quel senso di fiducia nei giovani, che sempre viene apprezzato. Ha preso, poi, la parola Hubert Hofer, Director of Service, Deputy CEO at NOI, dicendo che “mettersi in gioco, stare uniti e sviluppare, ci ha portati ad essere i vincitori di tutto il NOI”. Con queste parole ha introdotto un concetto fondamentale: questa esperienza non solo è l'occasione per far partire le proprie idee, ma anche, e soprattutto, che questo è un progetto che unisce, fa collaborare, o, semplicemente crea e fortifica i rapporti fra i partecipanti, noi ragazzi. Questa è una delle cose che più ci ha colpito. Non ci si aspettava che l'attività potesse portare a questo risultato, perché, oltre a dover collaborare con chi, magari, non lo si farebbe mai, bisogna arrivare ad una soluzione: creare un prototipo. Hubert ha poi continuato definendosi molto contento di aver partecipato a questa iniziativa, avendoci sempre creduto molto. Con Massimo Andriolo, infine, abbiamo ricevuto l'ennesima gratificazione e riprova di quanto le persone lì presenti credano nei giovani: “Io sono entusiasta di tutti voi e del progetto. Il 91% delle aziende vede i propri modelli sotto attacco e servono proprio persone come voi, con la vostra voglia e passione”. Inoltre, ci ha mostrato gli sponsor, Università di Verona, IXL Center e Design your Futur, che hanno decretato finalisti e vincitori delle 4 categorie: miglior modello di business, i cui finalisti erano Havy Feet, IteachU, Coff e Chop, miglior prototipo, Luce, Chop, IteachU e Coff, miglior presentazione, IteachU, Cover Lighter e Chop, miglior idea imprenditoriale, ovvero più sostenibile dal mercato, vinta da Coff, IteachU e Chop. Il progetto del Coff è del gruppo composto da Antonio Brentegani, Davide Forti, Giorgia Pasco, Lisa Casagrande e Miriam Atioui della classe 3I dell'IISS Galileo Galilei, che ha vinto nella categoria miglior prototipo e posizionandosi in finale nelle altre categorie.


Insomma, questo progetto ha portato grandi gratificazioni, per dei ragazzi di 16-17 anni. Un sacco di emozioni che hanno contribuito alla crescita di tutti noi. Si ringraziano tutti gli insegnanti che hanno accompagnato e sopportato i ragazzi e tutto lo staff del Noi Techpark.

di Luca Ravagnoani 3I (2019)